Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Punto n. 6 Discarica inventariale;

 

Il presidente concede la parola al Dirigente Scolastico che informa i Consiglieri riguardo alle proposte di discarico avanzate dai direttori di laboratorio e dagli assistenti tecnici sub consegnatari dei materiali. Tutte le proposte di discarico inventariale sono state istruite dall’ufficio tecnico che ha controllato e verificato i materiali che oggi sono proposti per la discarica. Si passa all’analisi delle proposte e intervengono i proff. Fulco Felice, Minotti Massimo che illustrano le proposte relative ai laboratori di cui sono direttori. Dopo ampio dibattito a cui prendono parte tutti i consiglieri il Dirigente Scolastico informa che la Giunta Esecutiva propone l’approvazione della proposta di discarico inventariale.

Il presidente mette ai voti la proposta della Giunta Esecutiva.

DELIBERA N. 105

Il Consiglio di Istituto

-          Visto il D.Lgs. 297/94;

-          Visto il DPR 275/1999;

-          SENTITO l’intervento del Dirigente Scolastico;

-          VISTI gli articoli 26 e 52 del Decreto 44/2001 “Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle Istituzioni Scolastiche”;

-          VISTA la nota MIUR Prot. n°8910 dell’1 dicembre 2011 “Istruzioni per il rinnovo degli inventari dei beni appartenenti alle Istituzioni scolastiche statali”;

-          VISTA la nota MIUR Prot. n° 2233 del 02/04/2012 “Beni appartenenti alle Istituzioni scolastiche statali. Chiarimenti ed indicazioni operative in ordine a taluni aspetti della gestione”;

-          PRESO ATTO del contenuto del punto 3.3. “Beni non inventariabili” della nota MIUR Prot. n. 8910 dell’1.12.2011 in cui è ribadito che non si iscrivono in inventario gli oggetti fragili e di facile consumo, aventi modesto valore, vale a dire tutti i beni che per l’uso continuo sono destinati ad esaurirsi o deteriorarsi rapidamente ecc.;

-          VISTE le proposte di discarico avanzate dai responsabili di laboratorio di beni inventariati fuori uso senza valore residuo e non più utilizzati;

-          Tenuto conto della richiesta pervenuta

DELIBERA

All’unanimità la discarica inventariale dei beni che, dopo opportune valutazioni, saranno alienati secondo le disposizioni dell'art. 52 del D.I. 44/01 e successive modificazioni e integrazioni e/o conferiti in discarica.

Motivazione:

“Il discarico inventariale di beni fuori uso, di nessun valore residuo e/o non più utilizzabili è un interesse dell’istituto di istruzione superiore Bragaglia in quanto permette la realizzazione di ammodernamenti e la realizzazione di nuovi laboratori didattici”.

 

   
© IIS Bragaglia