Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

 

Comunicazione n°240

Agli studenti delle classi V e alle loro famiglie

Ai presidenti delle commissioni d’esame

Al DSGA

All’albo online

 

In osservanza della normativa vigente si forniscono le prime indicazioni in merito alle misure organizzative per lo svolgimento dell’Esame di Stato 2019-2020.

Tali indicazioni sono ispirate dal Documento tecnico scientifico “sulla rimodulazione delle misure contenitive ecc.” per lo svolgimento degli esami di Stato nella scuola secondaria di secondo grado e dal Protocollo d’intesa “linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di stato 2019/2020”

Nel ribadire il carattere di straordinarietà dell’attuale situazione emergenziale “è importante sottolineare che oltre alle misure di prevenzione collettive e individuali messe in atto nel contesto scolastico c’è bisogno anche di una collaborazione attiva di studenti e famiglie che dovranno continuare a mettere in pratica i comportamenti generali previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, nel contesto di una responsabilità condivisa e collettiva, nella consapevolezza che la possibilità di contagio da SARS CoV-2 rappresenta un rischio ubiquitario per la popolazione”.

Si ricorda che la data fissata a livello nazionale per lo svolgimento della prova d’esame è il giorno mercoledì 17 giugno 2020.

La convocazione dei candidati, secondo un calendario e una scansione oraria predefinita, è uno strumento organizzativo utile al fine della sostenibilità e della prevenzione di assembramenti di persone in attesa fuori dei locali scolastici, consentendo la presenza per il tempo minimo necessario.

La convocazione dei candidati, verrà pertanto effettuata mediante affissione sull’Albo istituzionale e con mail al candidato tramite registro elettronico con verifica telefonica dell’avvenuta ricezione attestata da fonogramma.

Attraverso l’Albo On-line dell’Istituto verrà reso noto, per ciascuna commissione, la classe e la lettera alfabetica sorteggiati da cui si inizierà il colloquio.

Il candidato, qualora necessario, potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell’esame.

Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova.

Il candidato potrà essere accompagnato da una sola persona.

All’atto della presentazione a scuola il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno produrre un’autodichiarazione (il modello è in allegato) attestante:

  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Nel caso in cui per il candidato sussista una delle condizioni soprariportate, lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.

Una volta entrati nei locali dell’Istituto il candidato e l’eventuale accompagnatore dovranno seguire scrupolosamente il percorso obbligato di entrata e di uscita, rispettando le indicazioni fornite dall’apposita segnaletica e osservare responsabilmente tutte le regole riportate nella cartellonistica affissa negli spazi dell’Istituto. Non sono consentiti gli spostamenti all’interno dell’edificio fuori dai percorsi dedicati e segnalati.

I candidati e gli eventuali accompagnatori, che desiderino misurare la temperatura potranno farne espressa richiesta al collaboratore scolastico presente all’ingresso dedicato che, dotato di termo scanner, provvederà tempestivamente.

Dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina e mantenerla indossata fino alla permanenza

nell’edificio dell’Istituto. La mascherina dovrà essere chirurgica o di comunità, di propria dotazione; si ricorda che sono definite mascherine di comunità “mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un’adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso”.

Nel momento dell’accesso in Istituto il candidato ed eventuale accompagnatore dovranno igienizzare le mani, ci sono dei dispencer appositamente sistemati in ciascun ingresso dedicato alle singole commissioni. Entrando nell’aula dove si terrà il colloquio il candidato prenderà posto nella postazione appositamente predisposta per lo svolgimento del colloquio, le singole postazioni sono igienizzate dal collaboratore scolastico all’avvicendarsi di ciascun candidato. Apposita sistemazione è predisposta e definita anche per l’eventuale accompagnatore. Tutti i presenti, legittimati a stare nell’aula di svolgimento dell’esame, sono tenuti a rispettare la distanza di almeno due metri da chiunque sia in loro prossimità.

Nel caso il candidato intenda utilizzare materiale multimediale durante il colloquio, dovrà comunicarlo in anticipo alla commissione, sistemarlo su apposita chiavetta usb e consegnarlo al commissario individuato per l’utilizzo del pc (segretario o altro componente della commissione).

In caso il candidato e/o il suo accompagnatore abbiano bisogno di utilizzare i servizi igienici, dovranno usare esclusivamente quello assegnato per i lavori della propria commissione; in questo caso, prima di entrare in aula, dovranno igienizzare di nuovo le mani.

Al termine del colloquio candidato ed eventuale accompagnatore dovranno lasciare immediatamente l’edificio e non sostare nel cortile di pertinenza della scuola.

Si informa che il servizio di ristoro all’interno dalla scuola potrebbe non essere attivo, ciascuno provvederà autonomamente secondo le proprie esigenze.

Il dirigente scolastico

Prof. Fabio GIONA

   
© IIS Bragaglia